STORIE DI ENERGIA E INNOVAZIONE.

LI-FI: Internet alla velocità della luce

Innovazione | Start up |

LI-FI: Internet alla velocità della luce

Call for proposal rivolte a start-up e test su scala reale: la trasmissione di dati in modalità wireless attraverso l’illuminazione comunicante potrebbe ben presto far impallidire d’invidia il wi-fi.

Un passo verso la fine del wi-fi? Testando su scala reale la tecnologia Light Fidelity, Li-fi per gli amici, nell’ecoquartiere Camille-Claudel di Palaiseau, nella Regione parigina, EDF rende luminosa la strada di Internet, facendolo viaggiare attraverso... la luce. Il principio? Le informazioni vengono trasmesse attraverso il segnale luminoso di 77 lampioni a LED dotati di router Li-fi. In grado di accendersi e spegnersi migliaia di volte al secondo, i diodi elettroluminescenti permettono l’invio di dati grazie alla modulazione di ampiezza (AM) della luce.

Diffondere le lampade a Led

L’esperimento, lanciato a fine 2015 nel quadro della call for proposal “Dimostratori industriali per la città sostenibile” (1), ha già permesso di confermare i primi vantaggi della  Light Fidelity. Di ordine economico innanzitutto, perché il Li-fi rende obsoleti cavi e fibra ottica. Non sarà più necessario posare cavi sotto le strade cittadine, basterà semplicemente sostituire tutte le vecchie lampadine con le nuove a LED. Altro punto forte: il Li-fi non è da meno in termini di efficienza, vista la capacità di trasmissione pari a ben 224 gigabit di dati al secondo in laboratorio.

Dalla sperimentazione all'industrializzazione

L’unico difetto per ora è che, poiché gli smartphone attuali non sono ancora dotati della tecnologia di ricezione, gli abitanti di Palaiseau devono munirsi di un ricevitore, un modulo che deve essere collegato al telefono con un jack.

Occorre ora abbandonare la fase di test e passare dalla sperimentazione all’industrializzazione. È questa l’ambizione di EDF, che ha rivolto a 22 start-up e imprese una call for proposal (un invito a presentare proposte) per immaginare il futuro di questa rete, ma anche della medicina di domani o dell’intelligenza artificiale attraverso la piattaforma Condividere la città (2). Starà alle spin-off dell’innovazione immaginare gli sbocchi del Li-fi: gestione intelligente dell'illuminazione pubblica? Trasmissione di informazioni per i servizi comunali, i cittadini, gli esercizi commerciali? Accesso Internet nelle scuole? Generalizzazione della tecnologia in tutte le abitazioni? I 22 “cervelli” hanno tempo fino all’8 giugno 2016 per perfezionare la strategia. La sperimentazione sarà estesa ad altri comuni e soprattutto ai privati a partire da fine 2016 - inizio 2017.

 

Fonte: EDF Pulse